premio drammaturgia sarda


VI Edizione - 2019

VI Edizione - 2019




Giovedì 19 novembre 2019 alle ore 19, al Teatro Civico di Sassari, si è conclusa la 6^ edizione del premio. Il vincitore di questa edizione è Giancarlo Tusceri, con l’opera "Edera", con il seguente giudizio espresso dalla commissione:

"La commedia è tratta dal romanzo omonimo di Grazia Deledda e mette in scena una storia di amore e di morte  che avviene all’interno di una famiglia aristocratica della Sardegna degli anni Venti.

La protagonista è Annina, che per amore di Paulu compie o crede di compiere un delitto per salvare la famiglia che l’ha adottata. Giancarlo Tusceri ha fatto la riduzione teatrale del romanzo in maddalenino o isulano, riuscendo a mantenere lo stesso spirito che anima il romanzo e delineando la psicologia dei personaggi attraverso dialoghi agili e compiutamente teatrali."


V Edizione - 2017

Giovedì 16 novembre 2017 alle ore 19, al Teatro Civico, si è conclusa la 5^ edizione del premio. Il vincitore di questa edizione è Antoni Arca, scrittore, pedagogista, operatore culturale algherese – con l’opera “Quella roba, o della ridolurlite”,con il seguente giudizio espresso dalla commissione:
“L’originalità di questa opera si distribuisce nel ritmo e nel linguaggio e si svolge in una trama completa e priva di eccessi, ordinata in un accurato codice drammaturgico che rende possibile la messa in scena con un intelligente dialogo tra testo e regia teatrale.

Una commedia vivace, spesso cordialmente umoristica e apparentemente leggera, ma in realtà dal testo profondo e colto, dove le aperte citazioni del teatro dell’assurdo assumono un sagace e divertente significato autoironico, riportando con sapida originalità il cosiddetto assurdo di Ionesco e Beckett all’originario concetto filosofico esistenzialista dell’assurdità stessa della vita. Così come appaiono in una cornice briosa e anticonformista pur nella loro genuinità i riferimenti al contesto e alla cultura della Sardegna”.

IV Edizione - 2015

La cerimonia di premiazione del 4° Premio Drammaturgia Sarda “Giampiero Cubeddu” si è svolto a Palazzo di Città il  19 dicembre 2015.

Il vincitore del premio è  Emanuele Floris con l’opera “Gianni Barrosu”. 
Questo il giudizio: “L’autore coniuga l’originalità del testo con una buona qualità dei dialoghi, che rivelano una buona conoscenza della scrittura drammaturgica e della scrittura scenica. I personaggi, mutuati dalla commedia dell’arte, sono fortemente caratterizzati per una messa in scena vivace e dinamica”.

III Edizione - 2013

La cerimonia di premiazione del 3° Premio Drammaturgia Sarda “Giampiero Cubeddu” si è svolto a Palazzo di Città il 14 dicembre 2013.

Il vincitore del premio è  Andrea Taffi con l'opera, in italiano, “ La verità”.
Questo il giudizio: Molto interessante l’idea originale del racconto e del confronto - scontro fra i due personaggi, nonché la coesione di ritmi, tempi e azioni, sviluppati con un pregevole senso dei colpi di scena, che ci riporta ad un’atmosfera Kafkiana, ricca di citazioni di un teatro che strizza gli occhi al noir, con una pregevole capacità di scrittura.

II Edizione - 2011

Il 10 dicembre 2011, al Palazzo di Città – Teatro Civico, si è conclusa con la premiazione del vincitore la 2^ Edizione del Premio di Drammaturgia Sarda dedicato alla memoria di Giampiero Cubeddu.

Il 1° premio, consistente in un premio in denaro e nella messinscena dell’opera da parte della Compagnia Teatro Sassari, è stato assegnato al testo “ Tarthesh” – italiano , di Bernardo De Muro - con il seguente giudizio espresso dai componenti la commissione: “Il testo si distingue per la pregevole originalità e la struttura drammaturgica, per la complessità della costruzione teatrale e per l’equilibrio nella coesione di tempi, ritmi, personaggi e azioni. Ottimi i dialoghi. Molti richiami a citazioni dai classici e non pochi stimoli freudiani. Interessante capacità di scrittura”

I Edizione - 2009

Il 28 dicembre 2009, al Palazzo di Città – Teatro Civico, si è conclusa con la premiazione del vincitore la 1^ Edizione del Premio di Drammaturgia Sarda dedicato alla memoria di Giampiero Cubeddu.

Il 1° premio, consistente in un assegno e nella messinscena dell’opera da parte della Compagnia Teatro Sassari, è stato assegnato al testo “La casa di li faddi” di Alessandro Pulina & Fabrizio Ara, con il seguente giudizio espresso dai componenti la commissione : “L’intreccio è ben strutturato, l’impianto drammaturgico dimostra una scrittura teatrale corretta e un’ottima conoscenza della lingua sassarese. I dialoghi delle singole scene sono costruiti con una intelligente conoscenza teatrale. La precisa ricostruzione storica dimostra un approfondimento antropologico della cultura identitaria sassarese. I personaggi sono ben delineati. Ottimo”

© 2020 Compagnia Teatro Sassari - P.IVA 01393280902 - Tutti i diritti riservati. 

Sito a cura di Margherita Scanu. Progetto grafico logo: Giuseppe Marras

>
Privacy Policy